LA GIOIELLERIA

Per creare questa gioielleria, ho unito due piccoli negozi per farne uno più grande, ma non ancora soddisfatta, ho alzato l’edificio con un piano superiore perché mi sembrava troppo basso. Il negozio misura 65 cm di larghezza, 53 di altezza e 37 di profondità. Ho attaccato a uno a uno i mattoncini per abbellirla e renderla più stabile e ho chiuso il tutto con un tetto rimovibile. A lato dei due ingressi per attirare l’attenzione dei clienti, ho messo due statue di mori, alcuni vasi con piante e sulla porta principale un orologio funzionante. Al piano terra ho posto mobili in mogano e specchi, delle vetrinette, un banco di vendita con cristalli e specchi dorati alle pareti. Sul grande mobile che funge da espositore c’è il registratore di cassa dove la proprietaria sta parlando con due clienti, mentre sul lato destro un commesso sta mostrando a una signora degli splendidi gioielli. Al centro della stanza c’è una splendida scala a chiocciola in ferro battuto che parte dal piano superiore. Qui notiamo la carta da parati, gli specchi dorati, i particolari mobili dipinti, un divanetto, delle poltroncine, un tappeto fatto a mano a mezzo punto e splendidi mezzi busti sul mobile. Nelle vetrine esterne si vede una miriade di cose preziose, orologi antichi e mezzi busti di donne che mostrano bellissimi gioielli. Alle pareti del negozio ho messo delle “applique” di Swarovski, preziose quanto i lampadari funzionanti.

Stampa Stampa | Mappa del sito
Lilly Verona